STREET ART IN CITTA'

Civitanova Marche grazie al decennale progetto Vedo a Colori, è la terza città coinvolta dopo Madrid e Amsterdam nel progetto Continente Creativo. L’idea è di Urban Center nato a Cagliari e mira a valorizzare le espressioni artistiche sarde legate al muralismo spostando la produzione di interventi su circuiti internazionali.
Vedo a Colori è stato selezionato per l’elevato standard qualitativo, per il forte legame con il territorio e per essere tra i progetti in attività più longevi d’Italia.
La scelta dei paesi si è basata su uno studio che è partito da una panoramica generale del fenomeno Street Art e si è concentrato su due paesi esteri e una città italiana, Civitanova Marche individuata come tappa strategica dove la presenza di una pluralità di attori privati e il ruolo fondamentale delle istituzioni e consolidato. Gli artisti invitati sono Crisa e Skan.
© Foto Ufficiale // Skan // Vedo a Colori 2021 – Sottopasso “ESSO” 
 

L’intervento firmato da SKAN.
Le tematiche che caratterizzano le sue opere scavano nella psiche umana prendendo spunto dal fenomeno psicologico del falso ricordo: si tratta di memorie di eventi mai vissuti oppure di distorsione e combinazione di ricordi. Il suo lavoro è fresco e ricco di citazioni e simboli che richiamano la natura, il mare e i suoi ricordi.

A cura di Giulio Vesprini e Continente Creativo-Urban Center Cagliari. Un grazie speciale a Daniele Gregorini e Stefano Gregorini per questa grande opportunità.
© Foto Ufficiale // Crisa // Vedo a Colori 2021 – Sottopasso “ESSO”
L’intervento firmato da CRISA.
I suoi dipinti trattano di tematiche quali il degrado urbano, l’ambiente, l’inquinamento, il rapporto tra l’uomo e la natura. Tali tematiche prendono forma principalemente all’interno di un contesto urbano rappresentato attraverso numerosi simboli del suo immaginario poetico: antenne, lavatrici, fabbriche,palazzi, aree desolate, discariche.

Ha realizzato numerosi murales per spazi pubblici in varie città e periferie del mondo, in Italia, Croazia, Portogallo, Francia, Messico, Brasile, Grecia e nel Sud Est Asiatico dove nel 2019 ha realizzato il progetto ‘Tracce’ tra la Thailandia, il Laos e il Vietnam.

A cura di Giulio Vesprini e Continente Creativo-Urban Center Cagliari. Un grazie speciale a Daniele Gregorini e Stefano Gregorini per questa grande opportunità.
 

ALTRI SOTTOPASSI

© Foto Ufficiale // Alessandro Pizzuti // – Sottopasso “BROCCOLO”

L’intervento firmato da ALESSANDRO PIZZUTI.
L’ispirazione del murales nasce dai simboli marinari della città come gli scogli, i pescherecci ed i pesci autoctoni reinterpretati con una visione immersiva del mare, grazie anche all’effetto del sottopasso stesso che ci invita ad attraversarlo come se fossimo tutti sott’acqua. La scelta della tecnica del mosaico nasce dallo studio dell’artista che crea profondità utilizzando colori precisi, influenzato dai suoi viaggi a Barcellona e dalle opere del grande Gaudì.

© Foto Ufficiale // Alessandro Pizzuti // – Sottopasso “BROCCOLO”

© Nessuna parte di quest’album e nessuna fotografia può essere utilIzzata, modificata, riprodotta e trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo o altro senza l’autorizzazione scritta dei proprietari dei diritti che fanno capo all’organizzazione del progetto “Vedo a Colori”.

ridimensiona font